Seguici su

Fintech

Al via Tot: la soluzione di banking digitale su misura per microimprese e professionisti che semplifica la gestione amministrativa

Un conto, una carta di credito business, servizi 100% digitali e paperless per rispondere alle esigenze di professionisti e microimprese

Pubblicato

il

Da questo mese sarà operativa Tot, piattaforma fintech italiana di banking che ha l’obiettivo di semplificare la gestione amministrativa e finanziaria di liberi professionisti e microimprese fino a 10 dipendenti, creando efficienza attraverso un percorso totalmente digitale. In un trend di mercato che vede crescere sempre più chiaramente l’attenzione sulle PMI, Tot si focalizza nella risposta ai bisogni di un target specifico, ma estremamente numeroso e fondamentale per il tessuto economico italiano. Per iniziare, l’offerta sarà basata su un conto e una carta di pagamento, con una chiara visione prospettica che porterà a integrare via via i più efficienti strumenti di pianificazione e controllo per presidiare e interpretare facilmente le voci e i conseguenti trend di spesa, incasso, guadagno, necessità di accantonamento per il fisco.

Una nuova frontiera del banking che risponde a un bisogno reale di liberi professionisti e microimprese, come dimostrato dalle oltre mille richieste di attivazione ricevute in fase di beta testing, per cui Tot ha strutturato un’offerta semplice, efficiente e in costante evoluzione con un piano ambizioso che vedrà nei prossimi mesi l’attivazione di nuove funzionalità, e che oggi comprende:

  • un conto di pagamento che consente al cliente di eseguire una serie di operazioni che comprendono la possibilità di pagare gli F24, effettuare bonifici SEPA e internazionali, e a breve le altre operazioni di pagamento (Riba, C-Bill, bonifici Swift, PagoPA);
  • una Carta di Credito Visa Business collegata al saldo disponibile sul conto corrente. Attraverso Tot, all’occorrenza, è possibile attivare un plafond dinamico e l’addebito fino a 60 giorni, rendendola di fatto una carta di credito “dual mode”. Un prodotto unico in Europa che unisce così da subito la componente banking a quella del credito, fondamentale per il mondo delle imprese;
  • un’assistenza disponibile via chat sul sito e via email, per rispondere a qualsiasi bisogno.

Doris Messina, CEO e Co-Founder di Tot, commenta:Conosciamo bene il mercato italiano con le sue caratteristiche e peculiarità, ed abbiamo voluto cogliere una sfida che ci permettesse di dare un contributo significativo alla digitalizzazione di una parte importante del tessuto economico del Paese. Abbiamo così studiato, insieme a liberi professionisti e microimprese, una soluzione che rispondesse alle loro specifiche esigenze e che continuerà a farlo, evolvendosi in linea con le nuove opportunità offerte dalla tecnologia. Come tech company puntiamo sull’eccellenza del servizio e una user experience fluida. Caratteristiche garantite anche dal livello dei partner con cui operiamo, partendo da uno di altissimo profilo come Banca Sella per le soluzioni di BaaS che, con la sua capacità di innovazione e visione, ci ha permesso di costruire da subito un’offerta estremamente solida”.

Lo sviluppo della soluzione è stato supportato dalla partnership siglata con Banca Sella per la fornitura di servizi in modalità “banking as a service” che permette alla fintech di fare leva sull’esperienza di un player italiano solido, innovativo e riconosciuto, per rispondere in modo puntuale e preciso alle richieste dei clienti, andando a coprire immediatamente esigenze tipiche di questo mercato. Un servizio 100% digitale, paperless e disponibile 24/7.

La partnership ha consentito a Tot di avviare l’operatività e lanciare i primi servizi appoggiandosi e facendo leva sulla compliance della banca, che rappresenta una garanzia di trust e solidità, dedicandosi quindi totalmente all’experience e alla tecnologia.

A conferma di un forte bisogno da colmare, Tot si presenta sul mercato con già 1.500 imprenditori in attesa del lancio del servizio. Al fine di garantire un servizio di alto livello e soddisfare tutti gli iscritti in lista di attesa, Tot aprirà gradualmente l’accesso alla piattaforma nel corso del mese di marzo. La startup ha l’ambizioso obiettivo di raggiungere 50.000 clienti e 70.000 carte emesse entro tre anni, per posizionarsi quindi come top player italiano per poi guardare ai mercati stranieri.

Il progetto Tot si inserisce in un segmento estremamente importante, che in Italia conta oltre 821mila microimprese – pari al 79,5% delle aziende* – che, sommati agli oltre 5 milioni di lavoratori a Partita IVA**, rappresentano un enorme bacino di utenza fino a oggi sotto servito dagli istituti finanziari tradizionali. Un’utenza che, per la carenza di soluzioni efficaci e complete, è ancora oggi caratterizzata da una bassissima penetrazione dei pagamenti con carte e da un grado di digitalizzazione ampiamente incrementabile.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.