Seguici su

Economia digitale

Anche YouTube si avvicina agli NFT

YouTube sta esplorando l’idea di aiutare i suoi creatori di contenuti a capitalizzare sulle NFT, secondo il CEO di YouTube Susan Wojcicki in una lettera annuale ai creatori di contenuti, come riportato da Bloomberg

Pubblicato

il

“Stiamo facendo investimenti per rendere YouTube il commercio di prossima generazione. Abbiamo introdotto un programma pilota di tag da parte dei creator che dà agli spettatori la possibilità di consultare, informarsi e effettuare acquisti direttamente sui loro video preferiti. Siamo anche nelle fasi iniziali di test per una possibile integrazione dello shopping in Shorts“. E’ un passaggio della lettera sulle priorità del 2022 che Susan Wojcicki, Ceo di YouTube, rivolge ai creator di contenuti della piattaforma.

“Gli ultimi anni – scrive – sono stati un periodo di transizione per tutti noi. Ci siamo adattati a cambiamenti nella nostra vita che non avremmo mai immaginato prima della pandemia. Lungo il percorso, abbiamo visto un’incredibile crescita nella community di YouTube. I creator arrivano sulla nostra piattaforma per condividere la propria vita, per guadagnare, e per contribuire a cambiare il mondo in maniera significativa. Ci uniscono per avere un impatto positivo nel mondo. Abbiamo visto l’efficacia di questo impegno l’anno scorso, quando MrBeast e Mark Rober hanno lanciato Team Seas per raccogliere fondi destinati a rimuovere 13,6 milioni di chili di spazzatura da oceani, spiagge e fiumi”.

Shorts, musica e giochi

“Nel 2020, mentre le persone in tutto il mondo si adattavano ai cambiamenti portati dalla pandemia, l’ecosistema creativo di YouTube ha supportato oltre 800.000 posti di lavoro negli Stati Uniti, in Giappone, Corea del Sud, Canada, Brasile, Australia e nell’Unione Europea”.

“Quest’anno, in YouTube siamo impegnati a far crescere la piattaforma. E oggi vorrei condividere un aggiornamento sulle nostre priorità principali: lo stato dell’economia dei creator, l’innovazione, sostenere il lavoro dei creator e proteggere la community di YouTube”.

Wojcicki sottolinea che YouTube continuerà a innovare a partire dalla modalità di video brevi Shorts che hanno raggiunto i 5 triliardi di visualizzazioni; ma anche sulla Musica (ad oggi 50 milioni gli abbonati a YouTube Music e YouTube Premium e oltre 4 miliardi di dollari pagati all’industria musicale negli ultimi 12 mesi); sui Giochi per dare “migliore visibilità dei contenuti dal vivo”.

Gli sviluppi del Web 3.0

“Stiamo anche guardando al futuro più a lungo termine e abbiamo seguito con attenzione gli sviluppi del Web 3.0 come fonte di ispirazione per continuare a innovare su YouTube. L’anno scorso – sottolinea ancora Susan Wojcicki – nel settore delle criptovalute, i token non fungibili (NFT) e le organizzazioni autonome decentralizzate (DAO) hanno messo in evidenza un’opportunità prima inimmaginabile per creare un contatto più forte tra i creator e i 1 loro fan. L’espansione dell’ecosistema di YouTube è sempre una nostra priorità, per aiutare i creator a sfruttare al massimo le tecnologie emergenti, tra cui ad esempio gli NFT, mentre continuiamo a rafforzare e migliorare le esperienze di creator e fan su YouTube. Tra le ipotesi c’è quella di consentire ai creator di vendere NFT direttamente tramite i video, che potrebbe portare ad una crescita esponenziale della popolarità dei Token”.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.