Seguici su

Startup

Arriva Ovy, il primo assistente virtuale in grado di rispondere alle email in un solo clic

La startup italiana lancia a livello mondiale uno strumento innovativo che grazie all’AI elabora in modo completo le email di risposta riducendo i tempi di gestione quotidiana

Pubblicato

il

Stando a un recente report di Mckinsey&Company, una persona impiega mediamente il 28% della propria giornata lavorativa a rispondere ai messaggi accumulati nella casella di posta elettronica. Circa due ore e mezza ogni giorno vengono impiegate ad elaborare e contestualizzare una email di risposta.

Da oggi arriva sul mercato mondiale la soluzione Ovy, il primo assistente virtuale potenziato dall’AI in grado di generare email di risposta complete, pertinenti e personalizzate in un solo clic. La tecnologia realizzata dalla startup italiana Userbot, pioniere nel campo dell’Intelligenza Artificiale, può essere integrata direttamente nella casella di posta elettronica Gmail mediante un’estensione di Google Chrome, facilmente scaricabile dal web store del browser.

Ovy è disponibile sia gratuitamente, con la generazione di 50 email di risposta, sia nella versione premium con differenti abbonamenti. Con la realizzazione di Ovy l’obiettivo di Userbot è offrire una soluzione smart al dispendio di tempo ed energie di molti manager e professionisti.

Ai vertici della classifica di Product Hunt

A seguito del lancio sul portale americano Product Hunt – punto di riferimento globale per scoprire tutte le novità tecnologiche disponibili sul mercato – in un solo giorno, Ovy si è posizionato secondo in classifica. Grazie ai numerosi riscontri positivi da parte di esperti e appassionati, il nuovo tool di Userbot ha così scalato la graduatoria giornaliera a livello mondiale e conquistato gli amanti del tech.

Ovy, l’assistente virtuale

Potenziato dall’Intelligenza Artificiale, Ovy individua automaticamente chi è il destinatario e il contenuto del messaggio al fine di scrivere una risposta completa e pertinente al contesto. Inoltre, Ovy è anche multilingue ed è in grado di individuare in tempo reale l’idioma del messaggio generando una risposta nella medesima lingua. L’utilizzo di Ovy è semplicissimo, dopo l’installazione basterà infatti aprire l’email a cui si desidera rispondere, cliccare “Genera risposta” o selezionare una tra le opzioni personalizzate e aggiungere eventuali informazioni specifiche inviando con un ultimo clic la email.

Selezionando uno tra i pulsanti presenti su Ovy (pollice in su 👍, pollice in giù 👎 e grazie 🙏), le risposte generate grazie all’ausilio dell’AI saranno realistiche, pertinenti al contesto e pronte all’invio. Allo stesso tempo, le modalità di risposta consentono di essere ulteriormente personalizzate selezionando tra varie opzioni. Con un paio di clic, infatti, è possibile indicare ad Ovy il registro e il tono da utilizzare per formulare una risposta formale, informale, generica, positiva, negativa, allegra e altro ancora.

Integrazione con Google Calendar

Inoltre, grazie all’integrazione di Google Calendar, Ovy può pianificare le prossime riunioni. Basterà cliccare l’icona del calendario 📅 affinché Ovy confronti le disponibilità dell’agenda, generi una risposta adeguata e proponga di fissare un incontro per una precisa data e ora in base alle disponibilità. In questo modo è possibile prendere appuntamenti in pochi secondi e senza consultare la propria agenda continuamente.

Antonio Giarrusso Founder & CEO di Userbot commenta “Siamo entusiasti del riscontro ottenuto da Ovy a livello globale. Tutto è iniziato come un esperimento interno ma ha funzionato in modo così sorprendente che abbiamo deciso di costruire un prodotto completo. Infatti, Ovy nasce da un’esigenza reale e condivisa da tutti i professionisti, il nostro team in primis, che si ritrovano ogni mattina di fronte alla casella email piena. L’applicazione dell’Intelligenza Artificiale nelle attività quotidiane è un plus per la gestione del tempo sia professionale sia privato. Volgendo lo sguardo al futuro, siamo certi che si instaurerà un’integrazione simbiotica tra l’uomo e la macchina basata su un’interazione minima: Ovy ne rappresenta un esempio, il primo passo verso il futuro dell’email”.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.