Seguici su

Economia digitale

Comscore: l’evoluzione dei consumi post-pandemia nel panorama digitale italiano

Durante il webinar “I consumi post-pandemia nel panorama digitale in Italia” Comscore ha presentato le novità di prodotto del 2022 e analizzato i principali trend attuali, con un focus sul mondo dei social media

Pubblicato

il

Durante il webinar “Le novità di prodotto e le opportunità post-pandemia nel panorama digitale in Italia”Comscore (NASDAQ: SCOR), partner di fiducia per la pianificazione, la transazione e la valutazione dei media sulle diverse piattaforme, ha presentato le novità di prodotto lanciate nelle ultime settimane.

Le soluzioni Comscore si arricchiscono oggi con la Total Digital, che fornisce in un’unica interfaccia il reporting su web, mobile e social, con insight provenienti dalla misurazione certificata Comscore delle audience su desktop e device mobili e i dati di social engagement di Shareablee.

Grazie all’unione delle due sfere di analisi, Comscore Total Digital fornisce oggi a marketer, editori, brand e agenzie una vista di intelligence digitale completa sulle performance delle property owned e social, con relative profilazioni demografiche e comportamentali.

Nel corso del mese di giugno, inoltre, l’offerta di Comscore per la misurazione del traffico video si è arricchita di una nuova soluzione grazie al Video Metrix CTV Device Report, che restituisce i dati di consumo video editoriale e pubblicitario su Connected TV, integrandosi alla misurazione già disponibile su pc e mobile, e fornendo la vista più completa sul consumo video per i mercati internazionali.

Il report include il dato degli editori che abbiano implementato il tag video di Comscore e riporta il dato su Connected TV di YouTube e dei Partner di YouTube.

Ultima novità in ordine temporale è l’annuncio relativo all’integrazione del dato degli Instagram Reels all’interno di Shareablee, metrica rilasciata pubblicamente da Meta solo a inizio luglio e già presente all’interno della piattaforma.

Dall’analisi dei primi dati degli Instagram Reels, emerge come questi siano una componente rilevante della strategia video social: nei primi 7 giorni di luglio i Reels rappresentano il 58% dei video pubblicati su Instagram dagli influencer e il 40% per gli editori. Ciò dimostra l’importanza del monitoraggio degli Instagram Reels, che va ad aggiungersi ai dati di TikTok già forniti ai clienti che accedono a Shareablee.

Durante il webinar sono inoltre stati analizzati le principali tendenze globali nel panorama digital, dando evidenza di come siano evoluti i consumi dopo due anni di pandemia.

Trend

Tra i trend emersi, si registra una crescita del tempo speso online rispetto al periodo pre-pandemico.

A livello globale ogni visitatore trascorre 2 ore e mezza connesso ogni mese (+10% rispetto Maggio 2019) con Entertainment e Social Networking tra le categorie più rilevanti.

La popolazione digitale italiana si attesta sui 42 milioni di utenti unici mensili, con una penetrazione dell’audience digitale che ha raggiunto il 77% della popolazione maggiorenne (+7 punti percentuali negli ultimi quattro anni) e un tempo speso online al giorno per persona di 2 ore e 22 minuti, che diventano 2 ore e 43 nel target più giovane e fanno registrare l’unica crescita su maggio 2019 sul target 45+ (+8%).

La pandemia ha accelerato la digitalizzazione, ma a distanza di due anni il tempo speso dalla popolazione maggiorenne italiana è tornato ai livelli pre-Covid, con una normalizzazione rispetto alle forti variazioni registrate nel corso degli ultimi due anni pandemici, legata in parte anche all’ingresso di fasce di popolazione più marginali nell’utilizzo di internet.

Tale normalizzazione, però, consolida sviluppi connessi all’emergenza sanitaria, come per esempio le crescite di siti e app governativi, dei servizi connessi al mondo della scuola, e dei contenuti del mondo health.

Dall’altro lato emergono, in Italia così come a livello internazionale, fenomeni più strutturali che vedono la dieta mediatica digitale concentrarsi sulle categorie Entertainment e Social Network, soprattutto sui target più giovani sui quali pesano per oltre metà del tempo speso.

Il 60% del tempo speso sul digitale (pc e mobile) si concentra sui primi sette OTT internazionali: Facebook-Meta, Google, Spotify, TikTok, Microsoft, Amazon e Netflix, molti dei quali attivi in ambito Entertainment e video streaming.

Le performance sui social media nell’ultimo anno per le property social di Brand, Editori e Influencer italiani ha continuato a crescere. Nel 2021 si è registrata un aumento complessivo del 19% dei contenuti pubblicati rispetto al 2020, e del 9% delle interazioni cross-piattaforma.

Da sottolineare come i post video, che rappresentano il 6% di tutti i contenuti pubblicati nel 2021, abbiano generato l’11% delle interazioni complessive, a dimostrazione di come la strategia video social sia in grado di generare in media un engagement maggiore rispetto alle altre tipologie di contenuto.

Gli influencer dominano i dati di engagement, registrando quasi metà delle interazioni social (43%), seguiti dalle pagine di editori e media (27% e 12%) e dal mondo dello sport (12%).

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.