Seguici su

Tecnologia

Il pagamento digitale è una delle tappe fondamentali della customer journey del cliente finale

Axerve sarà presente all’evento il 3 e 4 maggio con interventi e workshop dedicati ai processi messi in atto per trasformare le attuali sfide che l’evoluzione del settore impone in opportunità, le aspettative delle nuove generazioni e i vantaggi della payment orchestration

Pubblicato

il

Le soluzioni di pagamento digitali negli ultimi due anni hanno vissuto una forte accelerazione, anche perché l’emergenza sanitaria ha avuto un impatto significativo sulle abitudini di acquisto dei consumatori e, come conseguenza diretta, su quelle di pagamento: per esempio il clicca e ritira, la consegna a domicilio nell’ambito dei negozi di vicinato e l’Ecommerce sono alcune delle modalità che stanno riscontrando sempre più successo a cui il mondo dei pagamenti sta rispondendo con proposte innovative.

Secondo una recente analisi di Axerve, realtà specializzata nell’accettazione dei pagamenti su tutti i canali sia fisici che digitali, a fine 2020, a livello globale, sono stati registrati pagamenti digitali via Ecommerce pari a quasi 3.400 miliardi di dollari per arrivare entro il 2021 a circa 4.200 miliardi di dollari, facendo registrare un incremento di oltre il 23%. Anche per i pagamenti digitali tramite POS si stima una crescita importante, con un +26% rispetto al 2020. Le previsioni per il mercato italiano dei prossimi 4 anni, in base a quando emerge da un report di Statista, evidenziano un incremento dei volumi totali delle transazioni su tutti i canali digitali. I mobile POS payments vedranno l’aumento maggiore nei prossimi anni, con un incremento, rispetto al 2021, di quasi il 35% entro la fine del 2022 e del 181% alla fine del 2025, avvicinandosi ai volumi dell’online alla fine del periodo preso in esame. Anche i volumi del digital commerce continueranno a crescere ma con un trend in rallentamento: per il 2022 sono previsti volumi pari a 45,7 miliardi di euro, con un +14% rispetto al 2021, mentre entro la fine del 2025 arriveranno a toccare i 55,7 miliardi di euro, ossia poco più del 4% rispetto all’anno precedente.

Secondo Axerve tra i trend che prenderanno maggiore piede sono criptovalute, blockchain, tokenizzazione e pagamenti rateali sotto forma di finanziamento diretto o di Buy Now Pay Later. (È possibile scaricare il whitepaper Axerve “Nuove tecnologie e trend dei pagamenti digitali nel 2022” a questo link).

Netcomm Forum 2022

In questo contesto di continua evoluzione, il processo di pagamento rappresenta una delle tappe fondamentali della customer journey dell’utente finale: il completamento dell’operazione e la sua soddisfazione sono subordinati ad una fruizione sicura e priva di frizioni. I sistemi di accettazione assumono sempre più un ruolo relazionale e l’adozione di una piattaforma di orchestrazione dei pagamenti è uno dei fattori strategici per competere in un contesto globale. La soluzione Payment OrchestraÔ che Axerve presenta al Netcomm Forum di quest’anno è in grado di offrire un’esperienza iper-personalizzata all’acquirente, grazie alla possibilità di integrare più PSP (Payment Service Provider), e contribuisce all’aumento del tasso di conversione e alla riduzione dei costi di gestione, con l’applicazione di regole di smart routing efficaci in grado di direzionare il singolo pagamento verso il provider più performante.

Axerve – in qualità di platinum sponsor – sarà presente il 3 e 4 maggio all’evento punto di riferimento in Italia sui temi dell’Ecommerce, del digital retail e della business innovation. Allo stand dedicato C-24 sarà presente anche SAVE THE CHILDREN, l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare le bambine e i bambini a rischio e garantire loro un futuro, a cui sarà possibile fare una donazione testando le diverse soluzioni di pagamento della società.

Il CEO Alessandro Bocca interverrà in plenaria il 4 maggio insieme a Diego Morgandi, Global Ecommerce Director di KIKO per raccontare quali processi la società ha messo per permettere ai propri clienti di essere competitivi su questo fronte a livello globale, su diversi canali e con vari touchpoint. Gli altri workshop organizzati da Axerve verteranno sulle aspettative delle nuove generazioni, con la partecipazione di SAVE THE CHILDREN che illustrerà l’importanza di stare al passo con le loro esigenze, e sui vantaggi della payment orchestration e i pagamenti in store.

Alessandro Bocca, CEO di Axerve: “I pagamenti digitali assumono un ruolo ogni giorno più rilevante nella customer journey del cliente, la cui soddisfazione è subordinata ad un processo fluido, intuitivo e personalizzato. Su queste basi continuiamo a costruire un’offerta che garantisca ai nostri clienti di poter offrire tutti i metodi più innovativi per andare incontro ad un pubblico vasto ed eterogeneo per età, bisogni, aspettative. La nostra soluzione di payment orchestration, protagonista di questo Netcomm Forum, è in grado di offrire un’esperienza sempre più personalizzata per l’acquirente contribuendo all’aumento del tasso di conversione del carrello e con una riduzione dei costi di gestione. La nostra mission rimane quella di essere un partner per lo sviluppo del business dei nostri clienti, siamo quindi particolarmente orgogliosi di ospitare Save the Children al nostro stand, questo darà la possibilità di provare in concreto le nostre soluzioni contribuendo ad una buona causa”.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *