Seguici su

Economia digitale

L’embedded finance disegna l’evoluzione della relazione tra aziende e clienti finali

Fabrick all’evento internazionale Money20/20 racconta il cambiamento in atto nel mondo dei financial services tra presente e futuro

Pubblicato

il

Paolo Zaccardi, CEO Fabrick

Fabrick, attore di riferimento per l’Open Finance torna protagonista ad Amsterdam a Money20/20, evento internazionale di riferimento sull’evoluzione dei servizi finanziari che dal 7 al 9 giugno ospiterà i più importanti player a livello mondiale.

A 4 anni dalla sua presentazione al mercato, avvenuta proprio ad Amsterdam nel 2018, dove per la prima volta veniva raccontata la visione pioneristica del progetto di piattaforma aperta con la mission di favorire la collaborazione e semplificare l’innovazione di banche, fintech e corporate, Fabrick con la sua piattaforma Open Finance ha contribuito ad alimentare il profondo cambiamento in atto accompagnandole nel percorso per governarlo.

Oggi, con un team di oltre 400 persone, centinaia di clienti e più di 1400 API pubblicate in piattaforma, Fabrick presenta alcune delle soluzioni di embedded finance realizzate e già in uso, che riflettono il concreto percorso di evoluzione compiuto che posiziona la società come attore di riferimento a livello internazionale.

Customer experience personalizzate e creazione di nuovi modelli di business

Soluzioni che, grazie alla connessione di oltre 700 banche a livello Europeo e l’orchestrazione di servizi open banking e open payments, permettono alle corporate di qualsiasi settore di co-creare servizi finanziari da integrare nella propria offerta, per la definizione di customer experience personalizzate e la creazione di nuovi modelli di business.

È su questa capacità di interpretazione dei cambiamenti del mercato e di gestione operativa che UnipolPay ha scelto Fabrick per lo sviluppo di soluzioni di pagamento innovative, capaci di portare concreti vantaggi per il cliente finale e rafforzare la relazione attraverso un’offerta più completa e a valore aggiunto. Sulla base di questa nuova partnership, Leonardo Rubattu – CEO di UnipolPay – l’8 giugno alle ore 11.40 presso il Plantarium Stage, RAI – sarà al fianco del CEO e co-founder di Fabrick Paolo Zaccardi in un intervento dedicato all’evoluzione dell’embedded finance in Europa moderato da Louise Maynard-Atem, Head of Data Insights di GBG.

Leonardo Rubattu, CEO di UnipolPay

“In continuità con gli obiettivi del nuovo piano strategico triennale del Gruppo Unipol, UnipolPay vuole offrire non solo ai clienti del Gruppo, ma anche al mercato, soluzioni di pagamento distintive e vantaggiose, sfruttando anzitutto le sinergie con i servizi innovativi Unipol in ambito mobility, welfare e property. Dopo aver preso in esame molteplici soluzioni a livello internazionale, UnipolPay ha individuato in Fabrick il partner ideale per la sua strategia B2C, a partire dalle integrazioni sui touchpoint digitali di pagamento”.

Paolo Zaccardi, CEO e co-founder di Fabrick

“Concetti come open finance e piattaforma sono ormai riconosciuti, ciò che fa la differenza è la capacità di dare esecuzione a progetti concreti. Realtà come UnipolPay ci scelgono perché vedono in Fabrick l’abilità di leggere i continui cambiamenti del mercato e di rispondere in maniera rapida per cogliere le opportunità dell’embedded finance. Partendo dalle esigenze del cliente finale, implementiamo e facciamo evolvere soluzioni che garantiscano loro un’esperienza fluida e personalizzata. Un approccio che decliniamo in numerosi ambiti: dai pagamenti, al credito, agli investimenti. Continuiamo a guardare al futuro perché sappiamo che la rivoluzione è appena iniziata. Le soluzioni di embedded finance che il modello di piattaforma abilita permettono di cogliere a pieno i vantaggi e le potenzialità dei dati, decisivi nell’evoluzione dei servizi finanziari”.

Payment and Collection Engine e Orchestra

Le soluzioni di embedded finance che saranno raccontate all’evento sono il Payment and Collection Engine – piattaforma digitale di gestione degli incassi e dei pagamenti che offre al cliente, produttore  o retailer, il più ampio set possibile di strumenti di accettazione dei pagamenti elettronici e, tramite una gestione centralizzata, semplifica e automatizza il processo di pagamento e la riconciliazione dello stesso con i sistemi aziendali- e Payment Orchestra™ – aggregatore di gateway di pagamento globale, che consente di ottimizzare l’infrastruttura di pagamento orchestrando differenti pagamenti in un’unica piattaforma. Entrambe sono realizzate in collaborazione con Axerve, la società dell’ecosistema Fabrick specializzata nell’accettazione dei pagamenti su tutti i canali sia fisici che digitali.

Inoltre, allo stand D100 di Fabrick, il 7 giugno dalle ore 16, Alessandro Hatami – Managing Partner di Pacemakers.io e moderatore di Money20/20 – presenterà il suo libro “Reinventing Banking and Finance” – “Best Overall Book on Banking of 2022” secondo Investopedia, parte del gruppo Forbes negli Stati Uniti – facendo un focus sull’Italia e sulle iniziative che stanno nascendo di cui anche Fabrick è abilitatore. Con Paolo Zaccardi interverrà anche Javier Lipúzcoa, Head of Digital Banking Italia di BBVA, a testimonianza di come una banca incumbent abbia utilizzato il modello open finance, banking as a service, per entrare in nuovi mercati.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.