Seguici su

Economia digitale

Lenovo sempre più leader nelle infrastrutture edge-to-cloud

Lenovo si classifica al primo posto per fatturato in EMEA nel mercato storage entry-level, grazie alla capacità di accelerare la trasformazione del business attraverso le sue innovative soluzioni di storage

Pubblicato

il

Cloud computing (© Depositphotos)
Cloud computing (© Depositphotos)

Lenovo ha annunciato di aver conquistato un nuovo traguardo, classificandosi per la prima volta come primo fornitore in EMEA di storage entry-level per fatturato, secondo l’IDC Enterprise Storage Systems Tracker, Q3 2022. La nuova classifica vede Lenovo al primo posto nella categoria “Price Bands 1-4”, superando per la prima volta tutti gli altri vendor. Lenovo ha conquistato il primato in un periodo in cui il mercato EMEA dello storage di fascia entry è cresciuto del +36,8% YoY in termini di fatturato in dollari US.

“La capacità di raccogliere, proteggere, archiviare, analizzare e gestire i dati è fondamentale per l’operatività delle aziende, per questo motivo Lenovo si impegna a confermarsi come il partner più affidabile in grado di offrire smarter technology for all. In qualità di primo fornitore in EMEA di storage di fascia entry, abilitiamo nuove economie grazie a soluzioni di storage business critical accessibili a un numero sempre maggiore di aziende e, grazie ai nostri business partner, a clienti industriali di ogni dimensione. Le aziende di tutto il mondo possono fare leva sulla potenza dei dati per accelerare il proprio business”, ha dichiarato Giovanni Di Filippo, Presidente EMEA di Lenovo Infrastructure Solutions Group.

Le nuove funzionalità di sicurezza avanzate, come la protezione da ransomware con snapshot a prova di manomissione, mettono in sicurezza i dati nell’intero perimetro aziendale, mentre la nuova soluzione Lenovo TruScale Infinite Storage aiuta le aziende ad adattarsi rapidamente alla crescita del volume di dati. Questo servizio, che prevede un pagamento in funzione della crescita del business, è in grado di scalare senza problemi prestazioni e capacità per accelerare l’innovazione, ridurre la complessità operativa e aumentare l’agilità. I clienti beneficiano di uno storage on-premise sicuro e altamente affidabile con un modello basato sul cloud che aiuta ad assicurarsi che l’infrastruttura IT sia sempre pronta a rispondere alle esigenze aziendali in continua evoluzione.

“Secondo la visione di Lenovo dello storage, i dati rappresentano la risorsa più importante per le aziende, quindi è fondamentale poter contare su un’architettura IT affidabile che si estenda per l’intera infrastruttura client-edge-network-cloud-intelligence contribuendo a produrre insight di valore per il business. Mentre la proliferazione dei dati continua, con offerte di storage che vanno dall’entry al midrange, fino al cloud, Lenovo sta innovando per fornire soluzioni di storage differenziate che soddisfino le esigenze di prestazioni elevate consentendo scalabilità e sicurezza dall’edge al data center”, commenta Marco Pozzoni, Director EMEA Storage Sales, Lenovo.

Grazie a un ecosistema di partner in continua crescita e il costante impegno verso il canale, l’offerta storage di Lenovo rappresenta una soluzione di data management affidabile e di facile uso per i clienti che hanno sedi distribuite sul territorio, offrendo alle aziende, dalle più piccole ai più grandi cloud provider del mondo, la sicurezza di gestire i dati nel presente e nel futuro.

Oggi le soluzioni di data management devono essere affidabili, sicure, scalabili e a costi contenuti. La capacità di distribuire, proteggere, analizzare e gestire i dati è fondamentale per la strategia aziendale e per fidelizzare i clienti. Lenovo aiuta aziende di diversi segmenti di mercato in forte crescita a modernizzare la propria infrastruttura di gestione dei dati con soluzioni che scalano in modo flessibile su ambienti ibridi e multi-cloud, consentono una rapida implementazione di nuovi servizi ed elaborano in modo efficiente quantità crescenti di dati.

FC Internazionale Milano, uno dei club più famosi al mondo, ha esplorato nuovi modi di sfruttare i dati per contribuire a migliorare le prestazioni dei calciatori, la gestione dei contenuti e il coinvolgimento della comunità dei tifosi. Per raggiungere questi obiettivi, la dirigenza dell’Inter si è rivolta a Lenovo per rinnovare l’intera infrastruttura tecnologica del club, utilizzando i dati per raggiungere nuovi traguardi di innovazione.

Mark Van Huuksloot, Chief Operating Officer di Inter, spiega: “Negli ultimi anni abbiamo rafforzato le nostre capacità tecnologiche, non solo per offrire ai tifosi più modi di interagire ma anche per aiutare i giocatori ad analizzare e migliorare le prestazioni. Entrambe queste attività generano enormi quantità di dati. Solo nelle ultime due stagioni calcistiche sono stati generati 60 milioni di dati GPS relativi alle prestazioni dei giocatori. Pertanto, garantire un’infrastruttura altamente performante, scalabile e affidabile al centro delle nostre attività è fondamentale per promuovere l’innovazione e trasformare i dati in insight accurati e tempestivi”.

Lenovo dispone di un portafoglio completo di soluzioni per la gestione dei dati di classe enterprise, che vanno dagli array e dall’infrastruttura di storage aziendale all’infrastruttura Hyperconverged (HCI), al Software Defined Storage (SDS), all’Infinite Storage as-a-service di TruScale e alle soluzioni verticali per i carichi di lavoro che sono fornite in collaborazione con fornitori di software indipendenti (ISV). Lenovo può contare su una solida base di partner di canale e di ISV per offrire un portafoglio completo di soluzioni per la gestione dei dati che include numerose personalizzazioni che soddisfano gli esigenti Service Level Agreement (SLA) dei clienti.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *