Seguici su

Innovazione

Un corretto posizionamento nei motori di ricerca può fare la differenza

Un corretto posizionamento sui principali motori di ricerca è la chiave del successo nell’era 2.0

Pubblicato

il

Una start up, per definizione, è un’impresa nella sua fase embrionale, una buona idea che ha iniziato a strutturarsi per diventare un’azienda vera e propria, con l’obiettivo di sorreggersi sulle proprie gambe. Ma, si sa, all’inizio di un percorso, tra le principali necessità, c’è quella di farsi conoscere al pubblico di riferimento. E al giorno d’oggi il modo più efficace per essere trovati, è essere presenti sul web.

Certo, il sito internet aiuta, così come la presenza sui social network, ma ciò che fa davvero la differenza è il posizionamento sui principali motori di ricerca. Questa è la chiave del successo nell’era 2.0. Non a caso, proprio il SEO (Search Engine Optimization), è diventato una vera e propria specializzazione professionale, con agenzie specializzate, come Agenzia SEO Eskimoz, sorte per aiutare le imprese a farsi trovare in un mondo sempre più globalizzato. Un’attività certosina, basata su specifici algoritmi e parole chiave in grado di far apparire l’azienda nei primi posti sui motori di ricerca, che va lasciata in mano a professionisti preparati. Soprattutto per le start up, l’attività Seo può fare la differenza. E’ in grado, infatti, se fatta bene, di lasciare un segno nelle menti dei consumatori.

Quante volte in una giornata ci si affida ai motori di ricerca per avere informazioni o per trovare un servizio o un prodotto? Ecco, il Seo serve proprio per far apparire, tra i primi posti della ricerca, il prodotto o servizio di una o dell’altra impresa. E trovarsi nei primi posti è determinante (e motivo di sopravvivenza e di sviluppo) soprattutto per una realtà giovane e ambiziosa come una start up. Aiuta a distinguersi dai concorrenti e a farsi conoscere dai potenziali clienti. E’ ormai provato che oltre il 70% degli acquisti online comincia proprio dai motori di ricerca. Da qui la necessità di farsi trovare, di ottimizzare la presenza della propria realtà sul web. E per riuscirci, l’unica strada, è quella di utilizzare in modo corretto ed efficace il Seo. Target, contenuti ottimizzati, parole chiave sono alcuni dei termini che stanno alla base di un buon posizionamento Seo.

Ogni giorno sono migliaia le start up che nascono in tutto il mondo. Solo una minima parte, però, riesce a trasformarsi in un’impresa vera e propria, disponendo dei capitali necessari per fare il grande salto. E molto, come già spiegato, dipende dalla brand reputation sul web, e quindi dalla capacità di essere trovati dai motori di ricerca. Serve una strategia precisa per pianificare la presenza online, e la semplice apertura di un sito non può bastare. Sono necessari quegli elementi di riconoscibilità che soltanto il Seo può dare, in grado di farci diventare attrattivi agli occhi del target di riferimento, e quindi visibili in mezzo a miliardi di offerte diverse che in ogni istante sono presenti sul web. Uno dei tratti distintivi di questa strategia, è il fatto di saper costruire contenuti di qualità: la quantità, infatti, non basta più. Serve la qualità, in quanto gli attuali motori di ricerca sono alla ricerca proprio di quella.

Un esempio? Diversificare le descrizioni dei prodotti o dei servizi sulla base dei canali in cui vengono veicolate. Solo così l’indicizzazione di un sito e quindi la sua visibilità, possono crescere e diventare un valore aggiunto, dando modo di distinguersi nei confronti della concorrenza. Un’ultima raccomandazione: se per trovare ciò che cerchiamo online bastano pochi secondi, per far sì che in questo lasso di tempo siano inostri prodotti o i nostri servizi a essere trovati, serve tempo. Quindi prima si parte con una strategia Seo, prima i risultati arriveranno. Un investimento sul medio-lungo perso, capace di portare benefici reali. Serve, però, un po’ di pazienza.

 

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.